Cesare Cremonini: per i 18 anni di 50 Special ricorda la Maturità
cesare_cremonini2015

Cesare Cremonini, alle prese con il nuovo album, celebra i 18 anni di “50 Special”, ricordando che la scrisse mentre studiava per la Maturità e che la fece sentire ad Erica, la sua “musa del liceo”. L’artista racconta quella “lunga e divertentissima estate”, l’esame orale con lo stereo, i rimproveri della mamma e l’inizio di una carriera, che dai Lùnapop fino a oggi l’ha portato nell’olimpo della musica. Il cantante svela poi che nel prossimo disco ci sarà uno strumento curioso, il Theremin.
“Oggi, 18 anni fa, usciva 50Special”, spiega Cesare Cremonini sabato 27 maggio festeggiando il brano ormai maggiorenne, “La scrissi perché mia mamma, esasperata dal mio continuo pensare alle canzoni, (mancavano due mesi alla maturità..), mi ruppe la chitarra sulla schiena. Allora andai al pianoforte e mi uscì dalle dita. La feci sentire subito ad Erica, la mia musa del liceo, il giorno dopo a scuola, con il Walkman e le cuffiette. Lei mi disse senza esprimere alcuna emozione: ‘bella’. Poi andò via”.
L’artista ripercorre l’estate 1999, quando esordì con l’album “…Squérez?” dei Lùnapop pubblicando la canzone che arrivò al primo posto in classifica: “Il giorno in cui uscì presi la mia Vespa e andai in cerca del singolo in un negozio di dischi al centro borgo, fuori Bologna. Quel viaggio me lo ricordo come una delle esperienze più forti della mia vita. Andavo piano piano per godermi l’emozione, e ridevo, ridevo, ridevo che sembravo matto. Per me andava già bene così, ma poi 50 Special arrivò prima in classifica, a Settembre, dopo una lunga e divertentissima estate in continua ascesa”.
Quel brano gli ha stravolto la vita: “Da lì in poi tutto è cambiato, non ricordo moltissimo di com’era la mia vita prima che quella canzone di 3 minuti e 30 secondi me la cambiasse. Mi basta però, come oggi, girare per i colli in una giornata serena, e in attimo sono ancora 18enne che rido mentre corro verso i miei sogni. Tanti auguri 50Special”, conclude su Facebook. Cesare ha eseguito live la canzone anche a RADIO ITALIA LIVE – IL CONCERTO come mostra il video visibile in questa notizia di radioitalia.it.
Cremonini, su Instagram, definisce la hit “3 minuti e 28 secondi di libertà” e ricorda che la fece sentire ai professori dell’esame orale della Maturità: “Quando arrivai davanti alla commissione scelsi di portare uno stereo (che parola antica…) e la feci ascoltare ai professori. ‘Ho degli impegni per questa estate…’. Oggi è maggiorenne, come tanti di voi che quando è uscita erano appena nati ma l’hanno ballata e cantata a squarciagola lo stesso. Così, quando penso al mio inizio, penso a te, e mi sento fortunato”.
Intanto il cantautore bolognese lavora al nuovo album in uscita il 24 novembre 2017. Nel disco ci sarà anche il suono del Theremin che Cesare ha registrato con il Maestro Vincenzo Vasi, già al fianco di artisti come Vinicio Capossela proprio come specialista di questo strumento musicale elettronico, che è particolare e “magico” perché viene suonato muovendo le mani nel campo d’onda delle sue frequenze.